Permacultura

La Permacultura è un processo integrato di progettazione che dà come risultato un ambiente sostenibile, equilibrato ed estetico. Applicando i principi e le strategie ecologiche si può ripristinare l’equilibrio di quei sistemi che sono alla base della vita.

La Permacultura è la progettazione, la conservazione consapevole ed etica di ecosistemi produttivi che hanno la diversità, la stabilità e la flessibilità degli ecosistemi naturali. La Permacultura si può definire una sintesi di ecologia, geografia, antropologia, sociologia e progettazione
Come è nata la Permacultura?
Il metodo della permacultura è stato sviluppato a partire dagli anni settanta da Bill Mollison e David Holmgren attingendo da varie aree quali architettura, biologia, selvicoltura, agricoltura e zootecnia. Il termine “permacultura” deriva dall’inglese permaculture, una contrazione sia di permanent agriculture sia di permanent culture dal momento che, secondo il coniatore del termine Bill Mollison: “una cultura non può sopravvivere a lungo senza una base agricola sostenibile ed un’etica dell’uso della terra”.
Nella nostra Fattoria didattica abbiamo due esempi di Permacultura: il nostro orto sinergico e l’hugelkultur.

ORTO SINERGICO
L’ Orto Sinergico è un metodo elaborato dall’ agricoltrice spagnola Emilia Hazelip e si ricollega al filone della Permacultura (coltura permanente, eterna, equilibrata ed inesauribile, non consumistica) ed alle ricerche sull’ impoverimento del suolo a causa dell’ uso-abuso agricolo meccanico-chimico da parte dell’ uomo.

L’orto sinergico promuove meccanismi di AUTOFERTILITA’ del terreno, SENZA BISOGNO DI ARARE oppure di CONCIMARE, né di separare le piante (pur facendo attenzione a collegarle in modo compatibile e collaborativo tra loro-in sinergia).

In un orto sinergico le PIANTE PERENNI CONVIVONO CON le PIANTE STAGIONALI, e la stessa verdura e’ presente CONTEMPORANEAMENTE A DIVERSI STADI (persino decomposta a nutrire uno stesso esemplare in fiore).

La copertura dell’ orto sinergico è una copertura organica permanente, messa per promuovere meccanismi naturali di autofertilizzazione ed auto aerazione.

 

HUGELKULTUR
Applicata in Europa dell’est e in Germania da secoli, l’Hugelkultur (parola tedesca che può essere tradotta con “collina coltivata”) è una tecnica colturale per il giardinaggio o l’agricoltura che utilizza gli scarti legnosi come una risorsa.

L’Hugelkultur consiste nel preparare un’aiuola rialzata con un’anima di legno marcio. Dall’osservazione di un bosco naturale possiamo vedere come gli scarti legnosi ed altro materiale organico che cade sul terreno possono facilmente impregnarsi di acqua, trattenendo le piogge e permettendone il lento rilascio a beneficio delle piante vicine. Inoltre attraverso il processo di compostaggio della sostanza organica nuovi nutrienti sono messi a disposizione delle piante che in questo modo crescono sane e robuste.

Attraverso l’hugelkultur cerchiamo di imitare il ciclo dell’acqua e dei nutrienti presente in un bosco traendone numerosi benefici.
Aspetti positivi: Assenza di ristagni idrici, Risparmio d’acqua, Risparmio di spazio, Il terreno si scalda facilmente, Si può lavorare senza chinarsi troppo, Possibilità di utilizzare gli scarti legnosi, fertilità che dura nel tempo.


In fattoria organizziamo corsi di Permacultura, Orto Sinergico e Hugelkultur.

Per info e prenotazioni http://www.letorridelporto.bio/contatti/